Menu

Consigli per la pulizia e la manutenzione dei prodotti

PULIZIA RUBINETTERIA

RUBINETTERIA CROMATA

Per una pulizia ottimale del vostro rubinetto si consiglia di asciugarlo dopo ogni utilizzo con un panno morbido,
questo eviterà il deposito di gocce d'acqua e residui di prodotti per la cura personale sulle superfici
e la formazione di macchie di calcare difficili da rimuovere.

In presenza di calcare o di depositi si consiglia di utilizzare un panno di cotone morbido ed un sapone neutro,
in alternativa è possibile utilizzare detergenti delicati a base di acido citrico.
Ricordarsi di risciacquare con abbondante acqua e di asciugare con un panno pulito.

Evitare detergenti contenenti abrasivi o alcool e decalcificatori, spugne o panni abrasivi o con presenza di puliviscoli.

In caso di macchie ostinate non sfregare il prodotto ma ripetere con pazienza e delicatezza più volte i passaggi di pulizia.

RUBINETTERIA IN FINITURA COLORATA

Asciugare il rubinetto dopo ogni utilizzo per evitare la formazione del calcare e per ridurre al minimo l’utilizzo di detergenti.

Si consiglia di pulire la rubinetteria in finitura colorata esclusivamente con un panno morbido in cotone e acqua corrente. Quando necessario utilizzare un sapone molto delicato a PH neutro.

Risciacquare sempre con abbondante acqua e asciugare sempre con un panno pulito.

Evitare detergenti contenenti abrasivi o alcool e decalcificatori, spugne o panni abrasivi o con presenza di micro granuli.

In caso di macchie ostinate non sfregare il prodotto ma ripetere con pazienza e delicatezza più volte i passaggi di pulizia.

COSA EVITARE

Non utilizzare detergenti a base di sostanze acide e fortemente corrosive (come ad esempio acido acetico, idrossido di sodio e ipoclorito di sodio, acido fosforico, acido salino, etc..). Evitare spugne abrasive o paglie ruvide metalliche, panni in microfibra che potrebbero rovinarne irreparabilmente la superficie. 


PULIZIA DELL’AERATORE

L’aeratore presente sulla rubinetteria si può rimuovere per agevolare le operazioni di pulizia.

Rimuovere l’aeratore delicatamente, utilizzando, a seconda del modello, le mani o la chiave in dotazione.
Se l’aeratore presenta troppa resistenza utilizzare una chiave inglese della dimensione corretta, se necessario ammortizzare la presa con uno straccio per non graffiare la rubinetteria.
Si consiglia di immergere l’aeratore (o il solo filtrino in caso di aeratori con calotta) in aceto bianco diluito o acido citrico in soluzione: i depositi di calcare si scioglieranno nell'arco di pochi minuti.
Se il modello di aeratore è dotato di getti in silicone, sarà sufficiente inclinarli, strofinandoli delicatamente con un dito, fino a liberare eventuali ostruzioni di calcare.


MANUTENZIONE SOFFIONI E DOCCETTE 

Per la pulizia di doccette e soffioni, riferirsi alle istruzioni fornite per la pulizia di rubinetteria cromata o in finitura a seconda del prodotto acquistato.

Prestare costante attenzione alla pulizia dei getti per evitare che vengano ostruiti dal calcare: oltre ad una riduzione di prestazione, i getti ostruiti impediscono la libera fuoriuscita del flusso d'acqua, generando una pressione interna che può deformare il prodotto fino a rottura.

SOFFIONI E DOCCETTE CON GETTI IN SILICONE

Per pulire i getti in silicone è sufficiente inclinarli, strofinandoli delicatamente con un dito, fino a liberarli dalle eventuali ostruzioni di calcare.

MANUTENZIONE SOFFIONI DOCCIA


IMPORTANTE

Si raccomanda di eseguire sempre lo spurgo delle tubazioni prima dell’installazione delle rubinetterie e di fare attenzione che i prodotti per il lavaggio dei rivestimenti non vengano a contatto con le rubinetterie durante le pulizie di cantiere.

Vi ricordiamo che la garanzia sul prodotto non può essere applicata nei seguenti casi:

  • Uso non corretto del miscelatore o del rubinetto.
  • Installazione non corretta o eseguita con strumenti non idonei.
  • Mancanza o inadeguatezza della manutenzione.
  • Uso improprio di prodotti per la pulizia o uso di prodotti non adeguati.
  • Per i componenti soggetti a normale usura.
  • Per danni derivanti da calcare o da ostruzioni delle tubature.
  • Per danni derivanti dall’utilizzo di ricambi non originali.